domenica 22 dicembre 2013

Pagina Facebook e video del confronto creativo-tecnico

Clicca qui per accedere alla pagina Facebook del Sant'Orsola Project.
foto di Giuditta Picchi
Queste in breve le novità: sono programmati nuovi incontri tra gli organizzatori del Sant'Orsola Project e la Provincia di Firenze, e con il Comune di Firenze. In queste occasioni sarà possibile capire come la questione Sant'Orsola verrà affrontata nei prossimi mesi da parte dei vari referenti istituzionali. L'annunciata riunione del tavolo di lavoro tra Comune, Provincia e Regione sembra essere slittata ad anno nuovo: doveva avvenire infatti entro il mese di dicembre 2013.

La proposta di 'concessione dell'immobile' in cambio di un'investimento da parte di un referente privato rimane come ipotesi confermata dall'assessore provinciale Giorgetti. Il bando per la concessione dovrebbe essere formulato in gennaio. Questo secondo il report di Giorgetti nel corso dell'ultimo sopralluogo che si è tenuto lo scorso 18 dic.: l'assessore ha fornito un'ampio e dettagliato riassunto delle vicende che hanno portato all'attuale stato di cose. Il sopralluogo ha avuto la modalità del 'confronto creativo-tecnico': un gruppo limitato di cittadini composto da architetti, creativi, operatori e rappresentanti istituzionali di Comune, Provincia e Regione si è riunito per esaminare da vicino le potenzialità del luogo, verificarne le criticità, i lavori in atto e valutare priorità operative, sia sul piano pratico che su quello della pianificazione. Nell'occasione sono state registrate in video le varie conversazioni informali tra i presenti. 


Clicca qui per vedere le registrazioni video del sopralluogo (confronto creativo-tecnico) su YouTube.

Lo stesso giorno in cui avveniva il sopralluogo (18 dic.), il sindaco di Firenze Matteo Renzi, ha dichiarato che presenterà un progetto per Sant'Orsola entro il 31 marzo 2014. La dichiarazione benché non fornita attraverso canali istituzionali è stata raccolta dai giornalisti durante l'inaugurazione del nuovo spazio commerciale fiorentino della catena di gastronomia di qualità Eataly in Via Martelli, alla presenza dell'imprenditore Oscar Farinetti e del parroco di San Lorenzo monsignor Don Angelo Livi.
Già in passato, il sindaco Renzi aveva paventato l'intenzione di far acquisire al Comune di Firenze, la proprietà dell'immobile, poiché la gestione del Sant'Orsola da parte dell'ente provinciale non aveva portato risultati apprezzabili.

giovedì 19 dicembre 2013

Stiamo lavorando per voi!

Cari Sant'Orsolani...ehm...cari partecipantissimi,
il 'confronto creativo-tecnico' è avvenuto - missione compiuta!
Stiamo visionando le registrazioni. Le nostre reazioni sono positive. Le vostre?
...ce lo farete sapere. 
Stiamo praticamente scoppiando dalle cariche di empatia pro-attiva (...che cosa avevate pensato?).
Non è nostra intenzione farvi ridere ma neppure vogliamo vedervi piangere (vedi: 'Basta piangere'...).

Il team di psicologi che volevamo assumere si è dileguato in località di vacanza senza lasciare recapiti. 

Siamo comunque a vostra disposizione per consigli e suggerimenti su come dare massima diffusione ai materiali raccolti. 
I vostri contributi saranno migliori se corredati delle informazioni che ritenete più importanti insieme a commenti, reazioni ed altro.

L'esperimento del sopralluogo guidato vuole stimolare ogni gesto creativo anche nelle modalità della diffusione dei vari materiali.
Vogliamo dare visibilità alle vostre emozioni, visioni, riflessioni e progetti.

Fateci avere i link dei vostri materiali video/foto caricati su Youtube o su altre piattaforme scrivendo a: santorsolaproject@gmail.com o alla redazione di questo blog (vedi colonna a destra).

Se preferite inviare i file direttamente a noi suggeriamo di usare wetransfer.com

Stiamo per aprire anche nuovi canali social (Youtube e Facebook)  e vi invitiamo a fare altrettanto. 

mercoledì 4 dicembre 2013

Something is happening here: PROSSIME DATE

Something is happening here
...but do we know what it is?

Sant'Orsola: ieri, 3 dicembre, la visita organizzata dall'Associazione Insieme per San Lorenzo
Il sopralluogo era guidato dall'architetto Romandetti che è stato generosissimo nel tempo dedicato e nelle conversazioni. Un'ora e mezzo di sopralluogo fantastico nei fatiscenti spazi di questo cantiere/rovina urbana così esemplificativa del sempre più emergente tema #spazidismessi. 

La prossima visita (limitata all'area degli scavi archeologici) organizzata da 'Firenze Insolita'  per l'11 dicembre ha già raggiunto il numero limite dei partecipanti.


Altri appuntamenti:


Consiglio Aperto: 

sempre l'11 dic. nei locali dell'Istituto Lorenzo de' Medici
(Via del Giglio, 4, ore 20:00) si terrà il Consiglio Aperto su 
San Lorenzo indetto dal Consiglio di Quartiere 1.

Al Mercato Centrale di San Lorenzo: 

Giovedì 5 dicembre alle 12:00 verrà simbolicamente poggiata la prima pietra del cantiere al primo piano con cerimonia pubblica.

Sant'Orsola:
nel frattempo procedono i preparativi per l'annunciato confronto creativo tra tecnici, operatori, rappresentanti istituzionali, professionisti e cittadini.

I partecipanti che hanno inviato il loro indirizzo mail saranno presto informati.


-------------------------------------------------------------------------------------------------

Sulle previste cessioni dei beni demaniali  agli enti locali, si terrà un'incontro organizzato dalla lista di cittadinanza 'Per un'altra città':



Mercoledì 11 dicembre, ore 16.30 
Palazzo Vecchio, Sala della Miniatura al 3° piano 


La città patrimonio vivente.
Firenze tra valori d'uso e mercificazione. 

Introduce Ornella De Zordo:
“BENI DEMANIALI: DA SVENDERE O DA UTILIZZARE SOCIALMENTE?” 
  • Giorgio Pizziolo - “PER UNA CITTÀ DEGLI USI SOCIALI CONDIVISI”
  • Maurizio De Zordo - “POLITICHE NEOLIBERISTE E DIRITTO ALLA CASA ”
  • Roberto Budini Gattai - “DEL CENTRO E DELLA PERIFERIA”
  • Ilaria Agostini “IL PATRIMONIO EDILIZIO SOCIALMENTE DISPONIBILE: UNA MAPPA”
  • Antonio Fiorentino - “MAPPA DEL RIUSO E DELLE VERTENZE”
Con interventi di:
Laura Bennati, SPAZI LIBERATI;  Giovanni Pandolfini, GENUINO CLANDESTINO; Anna Picciolini, IPAZIA; Vincenzo Simoni, UNIONE INQUILININEXT EMERSON

Con un contributo di Tomaso Montanari.

-------------------------------------------------------------------------------------------------
stay tuned

domenica 1 dicembre 2013

Confronti creativi negli spazi dismessi

Progettare l'utilizzo degli spazi dismessi è un tema che coinvolge sempre più ampie aree urbane. L'attuale situazione economico-sociale impone un ripensamento complessivo dei fattori che possono generare una nuova qualità della vita nelle città.

Gli spazi dismessi rappresentano un potenziale dove convogliare molteplici risorse. Le energie di giovani classi imprenditoriali possono espandere i ruoli delle 'industrie creative' nell'ambito delle città. 
Attraverso il recupero innovativo del patrimonio architettonico dismesso si possono attivare canali di collaborazione e co-working fino a modulare nuovi schemi occupazionali.

Ma i buoni propositi non bastano a catalizzare processi di coesione sociale senza strategie di lungo termine. Questo tipo di processi richiede di affrontare con pragmatico senso pratico la gestione di spazi urbani complessi, spesso adottando nuove soluzioni per generare nuovi scenari produttivi in una società in forte trasformazione continua.

Essenziale mettere a fuoco alcune tematiche in particolare:

-  il collegamento della domanda con l'offerta (quali settori imprenditoriali collocare negli spazi dismessi e soprattutto come?)

- la diffusione di strumenti di accesso alle fonti di finanziamento e per la creazione d'impresa (autofinanziamento, azionariato popolare, bandi europei, raccolta fondi, crowd-funding, investimenti pubblico/privato)

- relazioni tra cittadini e con le amministrazioni locali al fine di promuovere buone pratiche (partecipazione, empowerment)

- progettualità e pianificazione (cosa fare, come, dove, quando e perché - al tempo stesso costruire consapevolmente una qualità della vita consona ai cambiamenti globali).

- verifiche operative in corso d'opera al fine di garantire una trasmissione dei casi di successo (le formule vincenti diventano modelli di attuazione da applicare in contesti diversi).

Ma come si avviano processi di tale complessità?

La formula magica non esiste, ma ogni cammino inizia dal muovere alcuni primi passi in una direzione.

-------------------------------------------------------------------------------------------------

In Sant'Orsola sono in corso preparativi per un 'confronto creativo', con orientamento tecnico sugli spazi dismessi.
Sarà allestito un nuovo format per esaminare da vicino l'ex-monastero e capire quali sono le priorità di questo luogo, mettendole in relazione con le problematiche dei tanti altri spazi urbani da recuperare. L'evento, previsto per il mese di dicembre, vuole aprire ad un inedito modo di collegare i cittadini attraverso la documentazione digitale degli incontri pubblici. Niente di super tecnologico. Vogliamo far vedere come l'uso di semplici mezzi, come ad esempio uno smart-phone, può servire a raccontare la creatività di progettisti e abitanti che hanno a cuore la città e desiderano attivare collegamenti operativi da subito.

Rivolgiamo un invito a tutti i nostri lettori a fare riprese audio-video con il proprio cellulare o altri mezzi; in occasione dei prossimi confronti creativi tecnici: sopralluoghi orientati al dialogo propositivo all'interno di Sant'Orsola.

venerdì 29 novembre 2013

11 dic. ore 20:00 Consiglio Aperto su San Lorenzo


Consiglio Aperto su San Lorenzo

L'Istituto Lorenzo de' Medici invita a partecipare all'incontro pubblico
indetto dal Consiglio del Quartiere 1

 Un'occasione per parlare del quartiere di San Lorenzo insieme ai rappresentanti del Quartiere 1.

Saranno presenti consiglieri del Q1 che informeranno sulle attualità.  
Siete tutti invitati ad intervenire per porre domande, suggerimenti ed esprimere opinioni.

Nell'occasione si parlerà dei seguenti argomenti:

Mercato di San Lorenzo
Mercato Centrale
Sant'Orsola
Tabernacolo delle Fonticine
ex Hotel Majestic
ex-cinema Apollo
riqualificazione urbana
degrado
complesso Mediceo Laurenziano

L'incontro pubblico avrà luogo nei locali dell'Istituto Lorenzo de' Medici
Via del Giglio, 4
il giorno Mercoledì 11 dicembre 2013
alle ore 20:00

Siete tutti invitati

domenica 17 novembre 2013

Finalmente online il progetto 'originario' su Sant'Orsola


A seguito della richiesta inviata dalle associazioni firmatarie della petizione 'Per bellezza e legalità',
la Provincia di Firenze ha pubblicato sul proprio sito 

Il progetto, come è risaputo, non ha incontrato il successo del proposto 'project financing' arenatosi  il 10 luglio scorso.
A seguito delle integrazioni richieste dall'amministrazione provinciale si sono visti sparire gli investitori privati che avrebbero potuto realizzare un progetto di recupero dell'immobile.

I piani architettonici rimangono comunque a disposizione come documenti di studio in attesa dei futuri eventi.

Siamo lieti di condividere con voi questo minimo risultato di un percorso di
relazione orientata a promuovere nuovi approcci di progettualità operativa con le tutte amministrazioni locali (Provincia, Comune, Regione).
L'obiettivo generale dell'iniziativa intrapresa nel giugno scorso è coinvolgere la cittadinanza in attività inerenti alla cittadinanza attiva, alla coscienza civica, alla pianificazione partecipata, a forme di empowerment e di costruzione di una qualità della vita consapevole nel quartiere e nella città.

Lo spazio dedicato al progetto architettonico originario, redatto presso gli uffici competenti dell'amministrazione provinciale, è suddiviso in 13 link che rimandano ad altrettanti file in formato PDF; non compaiono i rendering 
(illustrazioni delle viste prospettiche) presentati in passato, ad esempio in occasione del percorso partecipativo nel quale il progetto fu esposto per la durata di un anno presso la Galleria Via Larga in Via Cavour.

I suddetti rendering non compaiono nel progetto poiché successivamente alla verifica di fattibilità, non sono stati approvati dagli organi competenti. Il progetto rimane comunque uno strumento utile per conoscere approfonditi dettagli sugli spazi dell'ex-monastero sia per capirne la sua storia nel contesto urbanistico della città.
La vicenda dell'ex-monastero, in quanto spazio dismesso non utilizzato è un argomento che si collega a varie problematiche cittadine. 
Riparlare del Sant'Orsola oggi, implica il voler prendere in considerazione nuovi approcci; là dove si sono registrati i numerosi fallimenti che hanno portato all'attuale situazione è possibile creare una rete di sostegno verso nuove forme di progettualità operativa e di condivisione. 

Anche se è innegabile la forte impasse burocratica che si è venuta a creare, non vogliamo parlare di situazione di stallo totale poiché intorno all'immobile sono in atto una serie di attività che cerchiamo di raccontare in questo blog. Il nostro intento è proprio quello di costruire intorno al Sant'Orsola una ricerca collettiva per ripensare molti aspetti della vita urbana. Nello specifico per intraprendere nuove strategie coordinate e guidate da una 'cabina di regia' in continuo dialogo con le proposte che vengono formulate.

E' importante sollecitare l'attenzione da parte di tutti sull'ex-monastero come esempio di patrimonio architettonico negletto per portare la cittadinanza a costruire iniziative di recupero progressivo attraverso forme di collaborazione e condivisione all'insegna dell'inclusività e dell'imprenditoria sostenibile.

Dagli interventi del forum internazionale di architettura 'FirenzeObiettivo Sant'Orsola' su Riqualificazione urbanistica partecipata, recupero di edifici storici e spazi urbani complessi tenutosi nell'Auditorium Sant'Apollonia il 19 ottobre scorso sono emersi vari contenuti che presentano linee guida di forte ispirazione. 

Vi invitiamo a visionare il video integrale del forum.

Il Sant'Orsola attende visioni operative da parte dei cittadini.
Per richiedere visite scrivere a: 
santorsolaproject@gmail.com

venerdì 15 novembre 2013

Angeli del Bello in San Lorenzo

Prossimo appuntamento:

Sabato 16 novembre, ore 10:30
Intervento degli Angeli del Bello in San Lorenzo
per coprire graffiti, rimediare all'incuria e al vandalismo.


..bring gloves and working clothes, time to have fun, let's paint!...
...bring your joy and work out to have fun, let's paint!.

                                                                            "Sant'Orsola: qualcuno la vuole verde e rosa, 
                                                                                                                qualcuno la vuole grigio cammello.
Perché grigio cammello?
Il cammello beve acqua e questo basta a dissetarlo. 
Vi pare poco?"

Carlo V. Mori, "The man in blue", 2013

Visite in Sant'Orsola: dal 2 dicembre in poi


Siete invitati alle visite in Sant'Orsola dal 2 dicembre in poi.
Le visite sono occasione di confronto creativo in attesa del prossimo 
laboratorio di progettazione.
per richiedere le visite e per informazioni: santorsolaproject@gmail.com )

............... bring your own device ..............
............. interview your neighbours .........


Per le visite in Sant'Orsola,
è possibile anche contattare direttamente l'architetto Gianfranco Romandetti 
(direttore dei lavori di scavo archeologico): 
055 2760290

martedì 12 novembre 2013

Entr'acte: certe volte si muovono!



L'assessore Giorgetti della Provincia di Firenze ha inviato una lettera alle associazioni firmatarie della petizione 'per bellezza e legalità' rendendo pubblico il numero di telefono per richiedere visite nell'ex-monastero di Sant'Orsola. 


..........- click on the image below if you feel like it's time for a movie! - .......
..........- click on the image above if you feel like you need a movie! - ..........

Per ulteriori informazioni potete scrivere a: 
santorsolaproject@gmail.com

Sant'Orsola è in buone mani. Sono in corso lavori di messa in sicurezza, al momento non specificati. 

Faremo tutto il possibile per tenervi aggiornati. Vista la condizione di cantiere sospeso dell'intero immobile sarà possibile osservare le maggiori criticità per promuovere una progettualità tempestiva che almeno provveda alla dovuta manutenzione di ciò che è stato fatto fino ad ora. 
Sarà interesse di tutti noi tenere conto delle priorità di cantiere come di quelle sociali nell'ambito cittadino. Per questo desideriamo che l'informazione sia diffusa in tempo reale su varie piattaforme. 
Per dare visibilità ai progressi. 
Per condividere opportunità di partecipazione e incrementare la natura dei contributi. 
Per creare coesione sociale di fronte ad un oggetto come il Sant'Orsola che testimonia una enigmatica evidenza: il bene comune deve essere gestito con nuove pratiche collaborative. 

Il 2 dicembre sarà visibile online sul sito della Provincia di Firenze il cosiddetto 'progetto originario', cioè il piano di lavori che prevedeva locali pubblici di varia destinazione ma che come sappiamo non ha trovato il sufficiente impegno economico da parte di un gruppo di investitori. L'operazione di project financing è fallita ed è per questo che siamo qui: per dare un futuro immediato a questa scenografia naturale all'interno della città.


Ci auguriamo che al progetto originario venga data una visibilità completa tale da permetterne una efficiente leggibilità. E' un vero peccato quando il lavoro degli architetti viene sopraffatto dagli eventi e ne viene dispersa l'utilità. L'attesa 'cabina di regia' per affrontare la progettazione in maniera del tutto nuova dovrebbe poter dialogare su basi concrete con tutti coloro che si offrono di incrementare il network di ricerca. 


All'interno dell'ex-monastero sono stati eseguiti scavi archeologici che rivelano novità di rilievo per gli appassionati di storia antica. 

Segnaliamo qui due link ad un'intervista (in due parti) con l'archeologa Valeria D'Aquino sugli scavi in Sant'Orsola.



---------------------------------------------------------------------------------------------------------

Prossimo appuntamento:

Sabato 16 novembre, ore 10:30
Intervento degli Angeli del Bello in San Lorenzo
per coprire graffiti, rimediare all'incuria e al vandalismo.

L'intervento è il secondo di una serie futura che l'Associazione Insieme per San Lorenzo ha concordato con l'organizzazione Angeli del Bello
E' stato anche proposto di creare un punto di riferimento, deposito di vernici e materiali per agevolare e promuovere l'attività degli Angeli del Bello nel quartiere. Per facilitare interventi tempestivi ed efficaci è importante la collaborazione di tutti. Alcune scuole per stranieri come L'Istituto Lorenzo de' Medici, la Saci e la Syracuse University sono da tempo regolarmente impegnate in attività di volontariato per la manutenzione del bene comune.

La creazione di un luogo fisico anche nel Sant'Orsola, ci auguriamo possa dare inizio a tutte le attività che promuovono il decoro, la manutenzione del bene comune e la condivisione dei saperi, a cominciare dalle attività manuali fino ai mestieri (arti applicate e restauro).

Sant'Orsola oltre ad essere una scenografia naturale del paesaggio urbano può vivere una nuova stagione come cantiere scuola aperto e laboratorio di documentazione digitale per la partecipazione.

Scusate se è poco!  ;-)



giovedì 31 ottobre 2013

Video integrale del Forum 'Obiettivo Sant’Orsola'



Per vedere la ripresa video del Forum su Riqualificazione urbanistica partecipata, Obiettivo Sant’Orsola tenutosi in Sant'Apollonia il 19 ottobre scorso:


cliccare su webcast

(parte prima)


(parte seconda)




foto dell'evento


Finalmente è possibile condividere i contenuti del forum.

Grazie al qualificato supporto di Tecnoconference TG Group, li mettiamo a vostra disposizione con l'augurio che questi materiali possano contribuire a costruire vision e progettualità realizzativa intorno al complesso architettonico di St'O (Sant'Orsola) nel cuore della città.

Per seguire gli interventi specifici è possibile spostare il cursore nel lato inferiore del video al minuto desiderato cliccando sul punto di inizio (lungo la barra celeste di scorrimento) . 

I minuti di inizio di ciascun intervento sono riportati dopo il nome dei relatori


Alberto Breschi (Dipartimento di Architettura, Università di Firenze)  (34:50)
Vincenzo Bentivegna (Dipartimento di tecnologie dell’Architettura e Design, Università di Firenze)  (58:15)
Fabrizio Casetti (Spazio Grisù, Ferrara)  (1:16:00)
Maurizio Mucciola (Studio Kengo Kuma, Tokyo) (1:34:26)

---------


Raffaele De Angelis (Studio HLM, Londra) (4:55)
Leonardo Sangiorgi (Studio Azzurro, Milano) (24:44)
Gloria Piaggio (Coordinatrice Genova Smart City, Comune di Genova) (54:45)
Vittorio Gimigliano (Officine Urbane, Reggio Emilia) (1:08:38)
Cinzia Gandolfi (ITACA, Istituto nazionale per la trasparenza negli appalti e la compatibilità ambientale) (1:31:59)
Franco Montanari (Fondazione Aldo Della Rocca, Roma) (1:40:05)
Andrea Parigi e Sergio Carini (Studio Parigi & Carini, Firenze) (1:53:27)
Giuseppe Cacozza (Studio Politecnica, Firenze) (2:00:00)
Anna Lisa Pecoriello (MHC_Progetto Territorio, Firenze) (2:12:10)
Tatiana Campioni (Assessore Politiche dei Lavori pubblici, Contrasto all'abusivismo edilizio, Giardini e Verde Pubblico, Decoro urbano e Patrimonio, Municipio I - Comune di Roma) (2:19:50)

giovedì 24 ottobre 2013

Richiesta di visita dentro all'ex-monastero di Sant'Orsola


Ricevo richiesta di visita dentro all'ex-monastero di Sant'Orsola.

Sono stato contattato via mail per una visita in St'O (Sant'Orsola).

Ho risposto che sto organizzando il gruppo che parteciperà al sopralluogo in uno spazio così suggestivo e subito ho pensato che anche solo una passeggiata tra le rovine può diventare occasione per incrementare il 'confronto creativo' che i mezzi di comunicazione odierni offrono.

Invito quindi i partecipanti a pensare la visita come occasione di comunicazione pubblica.
Non siamo in quel luogo in incognito. Siamo in Sant'Orsola di fronte al mondo; di fronte al paese, alla regione, alla provincia, al comune; di fronte alla città (metropolitana certo); siamo nel quartiere. Nel quartiere di una ..smart-city.. che non c'è. 

La nostra vita tra queste mura è come un epica rappresentazione dell'epoca contemporanea alla quale siamo chiamati a dare senso in ogni momento della nostra esistenza.

Siamo nel quartiere di San Lorenzo che come ogni luogo fiorentino porta con sé tracce di storia e di democrazia. Forse drammaticamente. 

Luogo di vita vissuta, il complesso architettonico è soprattutto un'evidenza di come la comunità si è relazionata nel corso del tempo alle complessità della storia. 

Insomma, cari 'gruppo dei sei' (sono forse 6 i primi 'visitatori'), avete voglia di mettervi in gioco?
Potete farlo anche qui ora in questo blog.

Oltremodo grato e davvero felice di sapere che ci siete,
Carlo V. Mori



Sopralluoghi in Sant'Orsola



NOVITA':

i sopralluoghi in Sant'Orsola aprono una nuova fase 
nella quale saranno presi in considerazione progetti di varia natura.

Per visitare il complesso di Sant'Orsola a piccoli gruppi è possibile fare richiesta scrivendo all'indirizzo mail: santorsolaproject@gmail.com, oppure carlovmori@gmail.com

Nei sopralluoghi che saranno organizzati su richiesta faremo in modo che sia dato spazio a proposte sia per iniziative immediate sia per progetti futuri.

Ci interessano SPERIMENTAZIONI AUDACI NELLA MASSIMA ECONOMIA capaci di suggerire nuove forme di imprenditoria e sinergie progettuali in corso di attività.

Siamo inoltre aperti ad ogni intervento creativo che vuole apportare nuova energie in uno spazio con caratteristiche molto particolari. 

I sopralluoghi sono anche occasioni di confronto diretto su come contribuire nel concreto al progetto di recupero  e riqualificazione con iniziative e interventi che tengono in considerazione le relazioni che il complesso architettonico ha con il quartiere e con la città.

Ogni vostro commento è oltremodo gradito.

Carlo V. Mori




lunedì 21 ottobre 2013

La riapertura è imminente. Svecchiate il guardaroba!

NOTIZIONA:
La riapertura di Sant'Orsola è questione di giorni. 
Il luogo è disponibile per sopralluoghi.



E' stata installata una nuova porta di servizio in Via di Sant'Orsola davanti al garage che al momento può essere utilizzata come bacheca per collocare messaggi, proposte, desideri, preghiere, auguri.


COMUNICATO STAMPA 20.10.2013

Firenze, San Lorenzo, le associazioni: 
“il forum su Riqualificazione urbanistica partecipata, Obiettivo Sant’Orsola, ha dimostrato che il destino del complesso sta a cuore a tutti, fiorentini di nascita e d’adozione. L’amministrazione comunale si impegni entro la fine del mandato a fare i primi passi necessari per la realizzazione di una cabina di regia cui partecipino le diverse amministrazioni pubbliche, gli operatori economici e i residenti interessati alla riqualificazione del rione San Lorenzo”. 

Firenze, 20 ottobre 2013 – Il forum su Riqualificazione urbanistica partecipata, recupero di edifici storici e spazi urbani complessi: Firenze obiettivo Sant’Orsola, tenutosi Sabato 19 ottobre, dalle ore 16 alle 20.30 presso l’Auditorium di Sant’Apollonia, coordinato 
da Marion D’Amburgo, Emanuele Salerno, Goffredo Serrini, ha raccolto “idee e pratiche innovative” sperimentate nel recupero e nella riqualificazione di edifici pubblici simili al complesso di Sant’Orsola, mettendo a confronto approcci metodologici diversi e 
progetti costruiti attraverso percorsi di partecipazione creativa, adesso a disposizione delle associazioni fiorentine per contribuire all’individuazione di soluzioni concrete per gestire la complessità di un progetto su un edificio abbandonato da anni nel centro storico di Firenze, città patrimonio dell’umanità tutelato dall’UNESCO.  (...segue)


Consigli per la partecipazione

Vi chiedo solo di impegnarvi
seriamente:

sabato 19 ottobre 2013

Dopo il forum: apertura del Sant'Orsola!

Il forum sul 'Sant'Orsola' si è concluso.
Meraviglioso forum in una cornice rinascimentale di recente restauro: l'ex Chiesa di Sant'Apollonia, annessa alla sede fiorentina della Fondazione Mediateca Regionale Toscana. Lo spazio è stato gentilmente concesso grazie a Marco Moretti, presidente del DSU, Diritto alla Studio Universitario.

Dopo aver ammirato progetti, rendering e aver ascoltato diversi approcci gestionali ed esperienze di pianificazione partecipata e recupero siamo andati a cena. 

Abbiamo fatto il pieno. Il pieno di che? Il pieno di barzellette! 
Barzellette del Cafaggi, il ristorante in Via Guelfa: provare per credere.

Pensieri a caldo:
come sono bravi gli Spazio Grisù che hanno ottenuto un bel comodato d'uso gratuito dimostrando di poter scommettere sulla propria responsabilità gestionale.

Loro hanno messo in pratica una filosofia realizzativa detta:
 Lighter, Quicker, Cheaper 
(cioè 'più leggera', 'più veloce' e 'più conveniente').
E stanno marciando. Auguri Spazio Grisù!

Le Officine Urbane di Reggio Emilia: ci sanno fare pure loro! 
L'abbiamo pensato in molti.

La Smart City di Genova. Si parla di soluzioni tecnologiche per produrre incremento e ottimizzazione della qualità della vita. Le cosiddette smart-city possono sembrare grandi pippe da fantascienza ma in realtà una smart-city ha un valore profondo. Valore vero. Viva Genova e chi fa tesoro della ricerca per produrre sostenibilità, efficienza, minore impatto ambientale! 

Kengo Kuma and associates, uno studio dal Giappone. Architetti architettoni. Di quelli che se ti viene solo il complesso d'inferiorità va già bene. Potrebbe venirti il complesso del povero e del brutto e quello nessuno se lo può permettere. Si spera.

C'era poi una formazione storica milanese: Studio Azzurro! 

Spazi riqualificati e storia vera.

Poi, poi, vediamo...ah, dimenticavo TEMPORIUSO.NET, vedi progetto MADE in MAGE

Andrea Parigi ha presentato il progetto per Le Cure. Un architetto fiorentino che in collaborazione con Sergio Carini, ha saputo andare ben oltre i 100 luoghi, esprimendo una bella carica umana e coinvolgendo il quartiere.

Dei numerosi altri interventi aspetto di vedere le registrazioni; mi scuso di questo con i relatori che lascio fuori da questo post.

Prima di chiudere vorrei ricordare che il fragoroso frastuono lasciato dal Forum Obbiettivo Sant'Orsola (St'O) non si ferma qui.

Prossimo appuntamento: domani!
saluti dal redattore.




LUNEDI' 21 ottobre 2013 :   FESTA di S ORSOLA


La situazione di stallo nell'avvio di un processo di recupero dell'ex Convento di S Orsola genera sconcerto e preoccupazione.

Il progetto di finanza a cui si guardava con fiducia è fallito:

 i residenti e gli operatori del quartiere hanno diritto a 

"saperne di più". 


L' Associazione Insieme per San Lorenzo proprio in occasione del giorno di Sant'Orsola vuole fare  il punto della situazione con gli amministratori.

La vostra partecipazione  è essenziale, non possiamo "abbassare la guardia", gli amministratori devono sapere che su Sant'Orsola "non si scherza".


Vi aspettiamo lunedì prossimo, 21 ottobre, ore 21:00  in Sant'Orsola, 
(ingresso da via Sant'Orsola).

Paola Besutti