sabato 14 settembre 2013

FLORENTIA ACTIVA

          “Bene l’attenzione nel rispettare gli impegni presi con i cittadini, ma siamo solo all’inizio, mentre il mandato amministrativo è alla fine”.            

Questa iniziativa è il prodotto dell’associazionismo cittadino che non si rassegna a delegare il governo dei problemi di Firenze all’amministrazione, giusto una volta ogni cinque anni, ma ritiene necessari l'ascolto e la partecipazione alle scelte sul futuro della città. 
Per questo si sono messe in rete le associazioni sia dei fiorentini di nascita, sia dei fiorentini d’adozione. 

Il 31 maggio 2013 le associazioni hanno lanciato la sottoscrizione di una petizione popolare per promuovere “bellezza e legalità al Mercato Centrale e a San Lorenzo”, che in poco più di 10 gg. è stata sottoscritta da oltre 1000 cittadini. Consapevoli dell'importanza delle attività di indirizzo e controllo del Consiglio Comunale, il 10 giugno scorso le associazioni prime firmatarie hanno provveduto a depositare a Palazzo Vecchio le oltre 1000 firme raccolte. 

La petizione ha dunque seguito il proprio iter istituzionale; l’intenzione dei promotori è infatti quella di sostenere le prerogative di tutti gli organi del Comune di Firenze (Consiglio, Giunta e Sindaco) per un intervento tempestivo sull’area, prima della conclusione del mandato amministrativo, cioè maggio 2014.

Nessun commento:

Posta un commento