sabato 28 settembre 2013





“Riqualificazione urbanistica partecipata, 
recupero di edifici storici e spazi urbani complessi: 
Firenze, obiettivo Sant’Orsola”

“Participatory urban regeneration, 
rehabilitation of historical buildings 
and complex urban spaces: 
Florence, targeting Sant’Orsola” 

L’IDEA 

- Le associazioni promotrici della petizione popolare “per bellezza e legalità al Mercato Centrale e a San Lorenzo”, sottoscritta in appena 10 giorni da oltre 1000 fiorentini di nascita o d’adozione, invitano urbanisti, esperti di recupero e riqualificazione urbanistica, investitori e operatori economici a presentare esperienze di “successo” e progetti di opere pubbliche da loro realizzati, studiati o finanziati, nel prossimo incontro che si terrà a Firenze sul tema “Riqualificazione urbanistica partecipata, recupero di edifici storici e spazi urbani complessi: Firenze, obiettivo Sant’Orsola”. 

L’obiettivo è quello di raccogliere contributi e costruire i presupposti per avviare un dibattito pubblico sulla riqualificazione del complesso di Sant’Orsola: di “apprendere” a partire da esperienze di rigenerazione urbana realizzate in altri luoghi (imparare ascoltando / conoscere guardando).

LA FINALITÀ 

- La finalità dell’incontro è quella di promuovere il dialogo e il confronto su esperienze di successo nella riqualificazione di complessi simili a quello di Sant’Orsola (si veda la scheda tecnica), provando a individuare metodi, azioni, possibilità e “orizzonti” per il suo recupero, con l’obiettivo di far impegnare l’amministrazione comunale e provinciale alla costituzione di una “cabina di regia, obiettivo Sant’Orsola”, entro la fine del mandato amministrativo comunale, cioè maggio 2014.

In particolare, le associazioni si propongono di fare emergere “idee e pratiche” di successo per rafforzare la fiducia tra i soggetti interessati e per mostrare come la riqualificazione di un imponente complesso nel cuore di una città d’arte, quale è l’ex Convento di Sant’Orsola a Firenze, - da più di trent'anni emblema del vergognoso degrado di un quartiere patrimonio dell'UNESCO -  possa rappresentare un’opportunità positiva per tutti, concreta e – soprattutto – realizzabile!

L’APPUNTAMENTO  

L’incontro si terrà il giorno Sabato 19 ottobre 2013, a Firenze, presso l’Auditorium Sant’Apollonia, Via San Gallo, 25/a, dalle ore 16 alle 20.

Le sessioni previste sono 3, ciascuna dedicata a soggetti diversi: progettisti, investitori e cittadini. La durata degli interventi non deve superare i 15 minuti e le relazioni potranno essere in italiano o in inglese. La sala è attrezzata per le videoproiezioni e tutti gli interventi saranno videoregistrati e diffusi attraverso internet.  

LA CANDIDATURA 

- Progettisti e investitori interessati a partecipare sono pregati di inviare: 

1) un abstract di 150 parole sull'esperienza e sul progetto di riqualificazione che intendono presentare
2) una brevissima scheda biografica, entro Giovedì, 10 ottobre, 

al seguente indirizzo email: 
santorsolaproject@gmail.com

LE SESSIONI DELL’INCONTRO

“Riqualificare è possibile: 
i progetti degli altri, altri progetti”

I progettisti interessati a partecipare sono invitati a rispondere a 6 domande chiave: 


1. Quali erano gli obiettivi del progetto e in che modo sono state costruite le “linee guida”?

La costruzione del tema (input, sistema decisionale, strategia, pianificazione, “progetto guida”...)


2. Quali sono stati i livelli di partecipazione e coinvolgimento delle comunità locali?

Come si attivano esperienze, processi e percorsi di partecipazione, in particolare nei progetti di recupero e riqualificazione urbanistica (comunicazione, focus group, workshop, trasparenza delle informazioni e delle decisioni...) 


3. Come è stato affidato l’incarico per l’elaborazione del progetto?

Modalità di selezione e scelta dei progettisti (bandi, concorsi di idee, aperti o riservati, a curriculum, a invito, in più fasi...)


4. Come è stata finanziata l’opera?

Come si finanzia un’opera pubblica o d’uso e interesse pubblico (meccanismi di finanziamento, accesso alle risorse, gestione economica dell’operazione, rapporto pubblico/privato...)


5. Quali sono stati i tempi e le fasi di progetto e della successiva realizzazione?

L’iter progettuale, le modalità di appalto, il controllo e la gestione delle fasi esecutive/operative, il cantiere...


6. Che impatto ha avuto la realizzazione dell’opera sull’intorno (centro storico, quartiere) e sulla città?

Quali ricadute benefici / problemi/ indotto / valorizzazione:  traffico, attività commerciali, avvio di ulteriori processi di recupero nelle aree limitrofe, incremento valore fondiario...)


“Finanziare la riqualificazione conviene: l’orgoglio e gli interessi dei finanziatori”

Gli investitori interessati a partecipare saranno chiamati a presentare uno o due progetti che li hanno resi orgogliosi della propria attività di finanziatori.  

“Dibattito aperto agli interventi dei cittadini”

Tutti i partecipanti saranno invitati a porre domande ai progettisti e investitori intervenuti e a sollevare questioni di loro interesse sul possibile futuro di Sant’Orsola.

I risultati dell’incontro potranno essere sviluppati successivamente in un nuovo appuntamento collettivo tra dicembre 2013 e gennaio 2014. 



Per ulteriori informazioni e per gli accrediti stampa si prega di contattare: 
Marina Nappini 333 108 22 23 

* Parrocchia di San Lorenzo 
* Fondazione Studio Marangoni 
* Ass. Noi per Firenze 
* Ass. Marionda Artisti per Firenze 
* Ass. Comunità Peruviana a Firenze 
* Ass. Bangladesh Firenze 
* Comunità Cattolica Filippina a Firenze
* Ass. Nuovo Orizzonte Olistico



Nessun commento:

Posta un commento